RCA, T03173 – Rafforzamento delle capacita’ delle Equipes-Cadres Regionali e dei distretti sanitari – Cooperazione Delegata EU

Dove RCA (Bimbo, Boda,Berberati, Gamboula, Dédé Makouba, Nakombo, Bossangoa, Bangassou, Ouango-Gambo, Haute Kotto, Vakaga, Bamingui-Bangoran, Bangui I, Bangui II, Bangui III)
Durata 30 mesi
Canale EU Trust Fund
Partners Ministero della Salute della RCA
Realizzato da AICS
Fondi EU 3.700.000,00 Euro

Obiettivo generale
Il programma, Renforcement de Capacités des Equipes-Cadres de Région et de Districts Sanitaire – « RECaRD » si fonda sul finanziamento di una terza fase del "Programma di sostegno al piano provvisorio del settore sanitario in CAR (Salute III)" del Fondo Bêkou.
La fase III del programma sanitario è costituita da due componenti principali:
a) rafforzamento della governance e della leadership del Ministero della Sanità;
(b) erogazione di servizi sanitari.
L’iniziativa RECaRD realizza la prima componente del programma Sante’ III.
L’intervento vuole rendere sostenibile e duratura la gestione e l’erogazione dei servizi sanitari primari attraverso il rafforzamento della governance e la leadership delle istituzioni e si inquadra all’interno dell’ approccio Nexus e Linking Relief, Rehabilitation and Development (LRRD) e si realizzerà nelle aree del paese stabili e sicure.
Il programma mira a rafforzare il sistema sanitario nazionale e il suo processo di decentralizzazione, attraverso il rafforzamento dei gli uffici di gestione sanitaria Regionali e Distrettuali e il loro coordinamento con le strutture sanitarie (FOSA) e i servizi sanitari di comunità.

Obiettivo specifico

  • Rafforzare la governance e la leadership del Ministero della salute;
  • Rafforzare le capacità amministrative degli uffici sanitari Regionali e distrettuali  e dei centri sanitari.

Beneficiari

  • Poveri rurali, donne e bambini piccoli che vivono nelle zone rurali;
  • Donne incinte e bambini sotto i 5 anni;
  • Personale e personale delle strutture sanitarie;
  • Personale comitati di gestione;
  • Equipes-cadres de Région;
  • Equipes cadres de District.

Sudan, TFSDN13 – Rafforzare la resilienza dei rifugiati, sfollati e comunità ospitanti nelle Regioni Orientali del Sudan – Cooperazione Delegata EU

Dove Stato del Red Sea, Kassala and Gedaref
Durata 36 mesi
Partners FMOH – Federal Ministry of Health;
SMOH – Ministries of Health in the States of Kassala, Gedaref and Red Sea;
Academies of Health Sciences in the States of Kassala, Gedaref and Red Sea;
National Medical Supply Fund;
National Health Insurance Fund;
Locality Health Administrations - LHAs (of the localities selected by the Project);
National and International Organizations already working in the Eastern States of Sudan.
Canale EU Trust Fund
Realizzato da  Italian Cooperation (DGCS)
AICS plays the role of technical assistance and programme verifier
Fondi 12.000.000,00 Euro

Obiettivo generale
Migliorare le condizioni di vita dei rifugiati, degli sfollati interni e delle comunità di accoglienza e affrontare le cause profonde della migrazione irregolare e forzata.

Obiettivo specifico
Rafforzare i sistemi sanitari nelle località' negli Stati di Red Sea, Gedaref e Kassala per rafforzare i servizi sanitari con l'obiettivo di creare un ambiente di vita più favorevole e sostenibile per le comunità ospitanti, le popolazioni sfollate e i rifugiati.

Beneficiari

  • Poveri rurali, donne e bambini piccoli che vivono nelle zone rurali;
  • Migranti, rifugiati e sfollati interni;
  • Donne incinte e bambini sotto i 5 anni;
  • Personale e personale delle strutture sanitarie;
  • Personale LHAs e staff SMoH;
  • Personale degli istituti di formazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sudan, TFSDN11 – Migliorare l’accesso alle risorse idriche delle comunità ospitanti negli Stati orientali – Cooperazione Delegata EU

Dove Stato di Kassala e Gedaref
Durata 24 mesi (avvio 1st July 2017 )
Partners Ministry of Infrastructures

Ministry of Health

Canale EU Trust Fund
Realizzato da Cooperazione Italiana (DGCS)
AICS ricopre il ruolo di verifer
Fondi 2.000.000,00 Euro

Obiettivo generale
Migliorare le condizioni di vita delle comunità di accoglienza, migranti, rifugiati e sfollati interni nel Sudan orientale

Obbiettivo specifico
Migliorare l'accesso alle risorse idriche - per l'uomo e il bestiame - ai servizi igienico-sanitari delle comunità ospitanti, migranti, rifugiati e gli sfollati

Risultati attesi

• accesso a beni fisici, umani, finanziari, naturali e sociali;
• capacità di mettere le risorse ad uso produttivo;
• erogazione di servizi di base.

La serie di attività proposte sarà progettata tenendo conto delle esigenze dei diversi gruppi target, ovvero migranti, rifugiati, richiedenti asilo e comunità ospitanti e delle situazioni distinte all'interno e attorno ai campi (accesso alla terra, opportunità di lavoro, accesso ai servizi, ecc.).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sudan, IHSVP – Migliorare lo stato di salute delle popolazioni vulnerabili nel Sudan Orientale – Cooperazione Delegata EU

Dove Stati di Kassala, Gedaref, Red Sea
Durata 36 mesi- CHIUSO
Realizzato da Cooperazione Delegata
Fondi 4.350.000,00 Euro

Contesto
Il programma “Improve the Health Status of vulnerable populations nel Sudan Orientale” e’ il nuovo programma finanziato dall’Unione Europea nel quadro dell’iniziativa SSHS (Strenghtening Sudan Health Services). La Cooperazione Italiana allo sviluppo e’ implementatrice del programma che ha le sue sedi d’intervento negli Stati di Red Sea, Kassala e Gedaref. Il nuovo intervento sara’ gestito in maniera integrata con l’iniziativa Promoting Qualitative Health services in Eastern Sudan attualmente in corso negli stessi stati.

Obiettivo generale
Contribuire a migliorare lo stato di salute delle popolazioni vulnerabili nei tre stati di Red Sea, Kassala e Gedaref

Obiettivi specifici

  • Espandere la copertura dei servizi sanitari di base;
  • Migliorare l’efficacia dei servizi di salute di base e di emergenza negli ospedali rurali con particolare attenzione al sistema di trasferimento del malato e alle cure ostetriche d'urgenza;
  • Migliorare l’accesso a fonti di acqua potabile e sicura e alle strutture igienico-sanitarie

Risultati attesi e attività

  • Sostenere gli operatori sanitari di comunità e le ostetriche di comunità nell'erogazione dei servizi sanitari di base;
  • Migliorare la qualità dei servizi sanitari di base e di emergenza negli ospedali rurali;
  • Migliorare e implementare un sistema di cure ostetriche di emergenza a livello locale e statale;
  • Attività si sensibilizzazione nelle comunità sulle pratiche nocive legate alla salute materno infantile con particolare attenzione alle mutilazioni genitali femminili;
  • Riabilitazione e costruzione di strutture idriche e fonti d’acqua.

Sudan, PQHS – Promozione della qualità dei servizi sanitari nel Sudan Orientale – Cooperazione Delegata EU

Dove Kassala, Gedaref, Red Sea
Durata 35 mesi CHIUSO
Realizzato da Cooperazione Delegata
Fondi 8.600.000,00 Euro

Contesto
Gli indicatori sanitari rilevati nel Sudan orientale evidenziano una situazione drammatica, con enormi disparità tra centro e periferia. L’erogazione di servizi sanitari di base è largamente inadeguata e, spesso, del tutto assente nelle zone rurali più remote.
Di conseguenza, l’Unione Europea ha deciso di contribuire al miglioramento del sistema sanitario del Sudan, affidando, per mezzo della cooperazione delegata, la realizzazione sanitaria del programma Promoting Qualitative Health Services in Eastern Sudan al MAE/DGCS.

Obiettivo
Contribuire al miglioramento dello stato di salute e al benessere delle comunità attraverso lo sviluppo e l’incremento dell’accesso a servizi e cure sanitarie di qualità.

Risultati attesi e principali attività

  • Qualità delle cure e accesso ai servizi sanitari migliorati
    - Corsi di aggiornamento per lo staff sanitario già operativo sul campo e formazione di nuovo personale;
    - Assistenza tecnica e rafforzamento delle capacità dei dirigenti dei Ministeri della Sanità Statali e delle amministrazioni sanitarie locali (Locality Health Administration - LHA);
    - Ristrutturazione di centri di salute (Family Health Centres, Health Centers, Basic Health Units) e costruzione degli alloggi per il personale sanitario;
    - Miglioramento della disponibilità e la gestione dei farmaci e materiale sanitario di consumo;
    - Progettazione e realizzazione di un sistema di emergenza e primo soccorso a livello statale e delle singole località;
    - Organizzazione di attività di educazione sanitaria e di sensibilizzazione alle problematiche della salute materno infantile delle comunità nelle località di intervento.
  1. Sistema sanitario gestito in maniera integrata
    - Progettazione e sviluppo del Sistema Informativo Sanitario (raccolta ed elaborazione dei dati sanitari).