Festival Sviluppo Sostenibile 2021

Si e’ tenuto il webinar Architettura, qualità, confort e accessibilità in contesti di emergenza  organizzato da AICS Khartoum in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia, il Politecnico di Milano, l’Università di CamerinoUNDP Sudan e la Khartoum University, Facolta’ di Architettura nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021

I principali interventi sono stati presentati dal Presidente della cooperativa ARCo’ – Architettura e Cooperazione Arch. Alessio Battistella- il quale ha affrontato il tema legato alle tecniche costruttive e ai materiali utilizzati nei processi costruttivi e allo stesso tempo la necessità di coinvolgere la comunità per sviluppare processi partecipativi e arrivare a soluzioni condivise. Particolare enfasi è stata data al tema dell’upcycling, affrontato nel discorso della Arch. Maria Federica Ottone, direttrice del Master Circular – Architettura Circolare presso l’Università degli Studi di Camerino – nell’ambito del quale si studiano le strategie innovative per la progettazione di edifici “rinnovabili”, destinati a riciclare e a essere riciclati in un processo continuo e circolare di trasformazione di spazi e di componenti edilizi. Nel successivo intervento, l’Arch. Camillo Magni, Direttore del Master in Design for Development Architecture, Urban Planning and Heritage in the Global South del Politecnico di Milano ha evidenziato la necessità di formare nei paesi emergenti delle professionalità espressamente preparate per affrontare le sfide dello sviluppo urbano inclusivo e sostenibile. Professionalità capaci di cogliere nelle trasformazioni le opportunità per migliorare i contesti fisici e sociali coerentemente al Sustainable Development Goal n. 11 dell’Agenda 2030 “rendere le città e gli insediamenti urbani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”.

In chiusura, il Rettore della Facoltà di Architettura dell’Università di Khartoum – Arch. Akram Al Kalifa – ha presentato il tema del cambiamento climatico legato alla sostenibilità e al raggiungimento degli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul cambiamento climatico. Il Rettore ha evidenziato la necessità di progettare con oggetti ecosostenibili e riutilizzare, ad esempio con la plastica, per avere un impatto positivo sull’ambiente e creare un sistema abitativo sempre più sostenibile.

Il Titolare di Sede ha evidenziato l’impegno della nostra agenzia nell’area di Mayo, alla periferia di Khartoum dove vivono all’incirca 600.000 tra sfollati e rifugiati in assenza di ogni tipo di servizi. A Mayo è stata realizzata – con la società cooperativa ARCò sopra menzionata la scuola di Ghaar Hiraa, attraverso un approccio comunitario bottom-up utilizzando materiale locale (bambù, mattoni di terra cruda) e riciclato (copertoni per la realizzazione del parco giochi). Ho inoltre messo in risalto la necessità di adottare le seguenti strategie: i) un approccio integrato alla realtà locale, ii) un approccio modulare ovvero utilizzando materiale da costruzione facilmente reperibile e sostenibile iii) un approccio che tenga conto dell’efficacia energetica, in particolare nel settore della ventilazione nelle costruzioni in ambienti vulnerabili.

L’evento e’ disponibile in versione integrale sulla piattaforma TEAMS all’indirizzo https://bit.ly/3ByRCy5,

L’ intervento di AICS è stato ripreso nel video ufficiale ASVIS disponibile all’ indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=iy-FgajraKQ

Posted in .