Camerun, AID 11226 – Carceri Camerun: Umanizzazione delle prigioni a nord del paese – ACAP – Sant’Egidio

Dove Nord del Camerun - Distretti di distretti di Fotokol e Makary e Mora e Kolofata
Durata  20 mesi
Canale Emergenza
Realizzato da Comunita' di Sant'Egidio
Fondi 176.754,00 Euro

Contesto
Nel quadro del programma Emergenza AID 11226 "Intervento di emergenza a favore di rifugiati, sfollati interni, popolazioni di ritorno e comunità ospitanti del lago Ciad" che mira ad assistere le fasce di popolazione più vulnerabili del Lago Ciad, in particolare donne e bambini sfollati interni, vittime della crisi umanitaria causata dal fenomeno Boko Haram e dagli effetti climatici avversi, e' stato affidato alla Comunita' di Sant'Egidio l'iniziativa di emergenza in favore dei detenuti presso le carceri di Maroua, Mokolo, Yagoua, Kaele colpite da:

  • sovraffollamento delle carceri;
  • carenza infrastrutture idriche;
  • carenza farmaci e profilassi sanitarie;
  • carenza percorsi reinserimento lavorativo;
  • fragilità infrastrutture amministrative;
  • ostacoli amministrativi.

Obiettivo
Migliorare le condizioni socioeconomiche della popolazione carceraria nell'estremo nord del Camerun attraverso:

  • innalzamento delle quote di accesso ai servizi educativi, di formazione tecnica e professionale, finalizzata al reinserimento fuori dalle carceri;
  • miglioramento generale delle condizioni igienico sanitarie e alimentari per i prigionieri.

Risultati attesi e attività

  • Azioni di reinserimento sociale e lavorativo e prevenzione isolamento social;
  • Azioni di formazione e di gestione dei programmi alimentari scolastici e familiari;
  • Prevenzione al rischio di diffusione di malattie endemiche, contrasto alla malnutrizione;
  • Azioni di riabilitazione delle carceri (grondaie, disinfestazione generale e sistemazione fosse settiche nelle
    prigioni di Kaele, Yagoua, Maroua, Mokolo);
  • Distribuzione di generi alimentari e kit igienico-sanitari.

Posted in .