Ciad, AID 11226 – Sostegno alla Protezione dei bambini colpiti dalla crisi del Lago Ciad – COOPI

Dove Lago del Ciad
Durata  18 mesi
Partners Initiative Humanitaire pour Le Développement Local (Iniziativa Umanitaria per le Sviluppo Locale – IHDL)
Canale  Affidato
Realizzato da  COOPI
Fondi  € 461.909

Contesto
Il progetto mira a promuovere i diritti dei/delle bambini/e colpiti dalla crisi del Lago Ciad attraverso la prevenzione, l’identificazione, la gestione dei casi di protezione e la sensibilizzazione della comunità.

Obiettivo Generale

Contribuire alla promozione e alla protezione dei diritti dei/delle bambini/e affetti/e dalla crisi del Lago Ciad.

Obiettivo Specifico

Migliorare la risposta ai bisogni di protezione e le prospettive di vita dei/delle bambini/e vulnerabili, rifugiati, sfollati e delle comunità d’accoglienza nel dipartimento Mamdi del Ciad.

Beneficiari
 - 40 facilitatori comunitari e 10 staff di progetto

- 160 rappresentanti delle famiglie di accoglienza

- 3000 bambini.e che beneficiano delle attività ludico ricreative EAE;

- 600 tra adolescenti e bambini-e che partecipano ai gruppi di parola

- 80 tra adolescenti e bambini-e che partecipano alle sessioni di counseling individuale

- 200 partecipanti ai dialoghi comunitari

- 16.000 di cui si stima il 58% donne persone nelle comunità

Risultati attesi e attività

R1: La presa in carico specializzata secondo i bisogni é migliorata

  • Ridinamizzazione dei RECOPE e formazione/ aggiornamento dei suoi membri, della DPAS, e degli attori chiave su tematiche legate alla protezione
  • Identificazione e monitoraggio dei casi di protezione e dei casi presi in carico nelle FAT e di quelli reinseriti nelle famiglie di origine
  • Identificazione, formazione, supporto alle famiglie di accoglienza transitorie (FAT)
  • Ricerca delle famiglie di origine, inserimento del bambino e monitoraggio dell’inserimento

R.2: La protezione e il benessere psicosociale dei bambini sono aumentati

  • Creazione e/o riabilitazione di 20 strutture comunitarie, EAE (Espace amis d’Enfants) e distribuzione di kit ludici e ricreativi per i bambini
  • Organizzazione di gruppi di parola per adolescenti e bambini/e sui temi di vita corrente (HIV/AIDS, Igiene…)
  • Sessioni di counseling individuale per 80 bambini/e e adolescenti

R3: Le comunità della zona sono implicate nel creare un ambiente favorevole alla protezione dell’infanzia.

  • Animazione dei dialoghi comunitari sui diritti del bambino, la risoluzione pacifica dei conflitti e la coesione sociale
  • Realizzazione di campagne di sensibilizzazione sui diritti dell’infanzia nelle scuole e negli EAE in concomitanza delle giornate internazionali pertinenti
  • Diffusione di emissioni radiofoniche con messaggi chiave per la protezione

 

 

 

 

 

Posted in .