Sudan, AID 12129 – Promuovere l’inclusione giovanile in Sudan – UNDP

Dove Sudan (Mayo, Khartoum State)
Durata 36 mesi
Partners Sudan National Commission for Counter-Terrorism (SNCCT), Badya Center for Integrated Development Services, HOPE Sudan e BALADNA
Canale Multilaterale
Realizzato da United Nations Development Programme (UNDP)
Fondi € 2.272.500,00

 

Contesto
L’iniziativa “Promuovere l’inclusione giovanile in Sudan - Building Youth Inclusion in Sudan” intende sostenere il Governo del Sudan e la società civile nel contrastare la tendenza alla marginalizzazione giovanile, ponendo le basi per la coesistenza pacifica. Più specificamente, l’iniziativa si propone da un lato di mitigare il rischio di devianza e di adesione a gruppi criminali della popolazione giovanile, attraverso interventi volti ad accrescere la resilienza della comunità nell’area di Mayo. Parallelamente, l’iniziativa vuole rafforzare le community safety nets promosse dalle istituzioni sudanesi coinvolte e dai principali attori della società civile attraverso l’avvio di attività generatrici di reddito e di formazione.

Obiettivo Generale

Contribuire a migliorare la condizione giovanile a Mayo attraverso l’inclusione sociale e la creazione di opportunità lavorative e di formazione.

Obiettivo Specifico

Mitigare i rischi connessi ai fenomeni di devianza e di disgregazione sociale giovanile nelle open areas di Mayo.

Beneficiari

I beneficiari diretti dell’iniziativa saranno 32.760 persone residente nell’area di Mayo, con particolare attenzione alle fasce giovanili e più vulnerabili al rischio di marginalizzazione e devianza sociale.

I beneficiari indiretti dell’iniziativa saranno circa 130.000 persone residenti nell’area di Mayo.

Risultati attesi e attività

  • Aumento della resilienza dei giovani a rischio di devianza nell’area di Mayo
    • Formazione professionale
    • Sostegno per attività generatrici di reddito / start up / avvio small business
  • Miglioramento dell’accesso ai servizi di base e risanamento urbano delle aree selezionate di Mayo
    • Sostegno alla riattivazione dei servizi di base e alla riabilitazione delle infrastrutture urbane
  • Rafforzamento delle capacità della popolazione residente e delle autorità locali in termini di prevenzione dei fenomeni connessi alla devianza giovanile, partecipazione comunitaria e sicurezza/vivibilità
    • Attivazione di Comitati Popolari di Assistenza e Sicurezza (Community policing)
    • Attività di sensibilizzazione e mobilitazione comunitaria

 

Pubblicato in .