AICS Khartoum si mobilita a sostegno dei rifugiati del campo di Hamdayet

A seguito dell'escalation militare che ha avuto luogo nella regione etiopica del Tigrai, l' Agenzia ONU per i Rifugiati UNHCR ha registrato oltre 31.353 arrivi in Sudan di cui 19.997 dal punto di frontiera di Hamdayet e 10.356 da Lugdi, regioni orientali del paese.
In seguito ad uno screening iniziale gli sfollati vengono quindi progressivamente trasferiti nei centri di accoglienza dei campi rifugiati già presenti nello Stato di Kassala – Village 8– e nel campo di Um Raquba – Stato di Gedaref – di recente allestimento. La capacità di assorbimento dei campi è limitata anche in previsione dell'arrivo di ulteriori sfollati etiopi nei prossimi mesi.
L’AICS di Khartoum si sta mobilitando per sostenere con interventi di WaSH, sanità e di emergenza le popolazione nei campi di Hamdayet. La OSC COOPI ha già reindirizzato parte dei fondi di un progetto finanziato dalla Cooperazione Italiana per rifornire il campo con 5 autobotti.
UNHCR e la Commission for Refugees, prevedono di pubblicare in tempi rapidi il needs assessment consolidato e relativo appello per la comunità dei donatori una volta terminate le visite di campo dirette al dimensionamento dei bisogni rilevati.

Pubblicato in .