L’AICS di Khartoum si unisce alle celebrazioni della Giornata Internazionale delle Donne 2020

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, dal 7 all’ 11 marzo, prima della diffusione del coronavirus in Sudan, questa Sede AICS ha organizzato una serie di eventi e iniziative svoltesi a Khartoum, Port Sudan e Kassala, dove l’Agenzia realizza i principali interventi di genere e empowerment economico.

Il 7 marzo si sono svolti quattro eventi a Khartoum. Le ONG sudanesi AMNA, MAZAYA e SHAMAA hanno realizzato iniziative specifiche ma tra loro complementari, tra cui un workshop organizzato da AMNA indirizzato a ragazze adolescenti e madri, dedicato alla comprensione e alla prevenzione della violenza di genere, spiegata e raccontata attraverso attività di gioco collettivo. Grande partecipazione si è poi registrata presso l’Omar Bin Khattab Medical Center di Khartoum, dove si sono tenute visite mediche gratuite al fine di facilitare l’accesso delle donne e degli uomini appartenenti a categorie particolarmente vulnerabili alle strutture sanitarie. Il servizio è stato reso possibile tramite l’utilizzo di cliniche mobili create ad hoc e la presenza di personale medico specializzato. I servizi offerti hanno riguardato la pianificazione familiare, l’andrologia e l’infertilità per uomini, la cura prenatale, la clinica respiratoria, l’educazione alla salute, la salute sessuale e riproduttiva, la prevenzione dell’HIV e screening per la diagnosi del cancro della cervice e del seno.

Un’altra iniziativa di grande rilievo riguardante la salute e l’educazione sessuale è stata organizzata dalla ONG MAZAYA presso il Soba Hospital di Khartoum. Per l’occasione sono state messe a disposizione cliniche mobili, con possibilità di screening e visite gratuite per la prevenzione del tumore della cervice e del seno. Il successo dell’iniziativa è stato confermato dalla numerosa presenza di uomini e donne che hanno così potuto beneficiare, anche se sporadicamente, di un servizio gratuito di fondamentale importanza ai fini della prevenzione di queste gravi patologie.

Nella giornata dell’8 marzo le celebrazioni sono state molteplici e hanno visto la partecipazione di rappresentanti di Ambasciate europee, Agenzie delle Nazioni Unite, Unione Europea, Ministeri e partner locali. A Khartoum, nello spazio antistante al Museo Nazionale, questa sede AICS ha organizzato, insieme alle tre ONG sopra citate, la Delegazione UE e UN Women, con il patrocinio del Ministero Federale del Lavoro e Sviluppo Sociale, un’intera giornata di attività, tra cui una maratona, performance artistiche e uno show musicale conclusivo.

Ancora nella giornata dell’8 marzo, in concomitanza con le manifestazioni di Khartoum, si sono svolte  alcune celebrazioni presso Port Sudan e Kassala, le quali hanno visto la partecipazione  dei ministeri statali interessati e delle associazioni femminili supportate dal progetto TADMEEN.  In tali occasioni sono stati esibiti prodotti fatti a mano dalle donne beneficiarie delle attività di empowerment economico e generazione di reddito. A Port Sudan, in particolare, sono stati distribuiti presso l’ospedale pediatrico e il carcere femminile materiali sanitari, giocattoli, vestiti e cibo, e si è tenuta anche una sessione di awareness sui servizi di supporto legale forniti da una ONG locale, presso il carcere, finanziata da AICS.

Gli eventi hanno consentito di valorizzare le iniziative di questa Sede con le autorità e i nostri partner locali nel settore dell’uguaglianza di genere e empowerment delle donne e hanno dato grande visibilità alle attività di questa Sede, confermando ancora una volta quanto il settore del genere rappresenti una priorità delle attività della Cooperazione Italiana in Sudan.

Posted in .