Visita alle attivita AICS nello Stato del Red Sea

Si e' svolta il 30 gennaio la visita alle attività dell' AICS nello Stato del Mar Rosso, a Port Sudan., dove la cooperazione italiane e' presenta dal 2013 e ha attualmente un portafiglio di 5 milioni di euro tra sostegno al settore sanitario, dell’inclusione sociale e dell’imprenditoria femminile, a cui si aggiungono circa 3,5 milioni del nuovo progetto di Cooperazione delegata in avvio “WE-RISE!” per interventi di microcredito. La visita si e' svolta presso la clinica pediatrica di Emergency; all’unità materno-infantile dell’ospedale universitario di Port Sudan; al laboratorio di biologia molecolare dove si svolgono gli esami RT-PCR per la diagnosi COVID 19; all’ambulatorio nutrizionale; al laboratorio di istopatologia e citologia; al reparto per la cura dei bambini malnutriti dell’ospedale pediatrico di Port Sudan; alla “Family and Child Protection Unit” in corso di realizzazione; alla ristrutturazione della clinica Dar Mayo e alle attività di empowerment economico e lotta alle MGF nelle associazioni femminili e nelle scuole.

Grande partecipazione dei rappresentati del Ministero dello Sviluppo Sociale, della Salute e dell’Educazione, oltre che dei sottosegretari del Consiglio dei Minori e del Consiglio delle Persone con Disabilità in visita dalla capitale. Nonostante siano numerose le necessità sollevate durante scambi diretti con il personale sanitario e le associazioni locali, gli interventi dell'AICS  rispondono ai bisogni prioritari della popolazione e la presenza dell’Italia sul territorio è ampiamente riconosciuta.

Pubblicato in .