Sudan, AID 11534 – Lotta al consumo del tabacco e mDiabetes per contrastare le malattie croniche non trasmissibili in Etiopia e Sudan – WHO

Dove Etiopia e Sudan
Durata 24 mesi
Partners Ministero della Salute
Canale Multibilaterale
Realizzato da         WHO
Fondi 949.200,00 Euro di cui 801.430,00 Euro per il Sudan e 147.770,00 Euro per l' Etiopia

Contesto
L'uso del tabacco è la principale causa di morte evitabile nel mondo. Ogni anno, il tabacco uccide quasi 6 milioni di persone, tra cui più di 600.000 non fumatori che sono stati esposti al fumo passivo. La tassazione del tabacco si è dimostrato un efficace strumento per ridurne il consumo, e l’aumento delle imposte sui prodotti del tabacco una misura idonea per ridurre i consumi e allo stesso tempo aumentare le entrate del governo. Le misure per il contrasto al consumo di tabacco e per il controllo del diabete
utilizzando la tecnologia mobile (mHealth) che si intende utilizzare in questa iniziativa si sono dimostrate efficaci in molti Paesi nel ridurre il carico delle malattie croniche non trasmissibili.

Obiettivo
L’obiettivo generale dell’iniziativa è ridurre la prevalenza delle malattie croniche non trasmissibili e implementare le misure indicate nella FCTC (Convenzione Quadro per il Controllo del Tabacco) nei due Paesi. Inoltre, il progetto è volto a contribuire al raggiungimento dei piani nazionali sulla salute e a ridurre il “doppio carico” di malattie infettive e croniche non trasmissibili che grava sui due paesi africani e rappresenta un freno allo sviluppo economico e un fattore di crescita delle diseguaglianze nella salute.

Gli obiettivi specifici dell’iniziativa sono:

  • Implementare le misure indicate dal FCTC per il controllo del consumo di tabacco, in particolare relative allo “Smoke Free Environment” in Etiopia;
  • Implementare le misure indicate dal FCTC per il controllo del consumo di tabacco, in particolare relative allo “Health Warning Label” e ridurre la prevalenza del diabete attraverso l’utilizzo della tecnologia mobile in Sudann

In Sudan, per quanto riguarda le iniziative per il controllo del consumo di tabacco, il progetto intende rafforzare il capacity building a livello istituzionale, a realizzare campagne di sensibilizzazione sui rischi associati al tabacco (compreso l’uso mediante narghilè e il tabacco da masticare-Toombak), e aggiornare la normativa relativa alle avvertenze da apporre sui prodotti per fumatori (compresi il narghilè e il tabacco da masticare), per aumentare lo spazio e l’impatto dei messaggi di allarme per la salute anche attraverso l’utilizzo di foto e grafici.
Per quanto riguarda invece il programma mDiabete, l’obiettivo sarà quello di raggiungere il 7% degli adulti affetti dalla patologia (circa 105.000 pazienti e i loro familiari, spesso a rischio di sviluppare la malattia) tramite la telefonia mobile comunicando loro con avvisi programmati la necessità di seguire le raccomandazioni dietetiche e l’aderenza alle terapie. Questo programma è stato già realizzato in paesi a
basso e medio reddito in Senegal, India e Egitto, nell’ambito della più ampia iniziativa dell’OMS Be He@lthy, Be Mobile, nei quali ne è stata valutata l’efficacia.

Beneficiari
Beneficiari diretti dell’iniziativa sono i Governi dell’Etiopia e del Sudan, e le persone affette da diabete in Sudan. Beneficiari indiretti sono le intere popolazione dei due Paesi, in particolare le persone a rischio di malattie connesse al fumo.

Risultati attesi e attività

Le attività si rivolgeranno alla:

  • revisione della regolamentazione per garantire una maggiore efficacia degli avvisi grafici sui prodotti del tabacco;
  • formazione ai rappresentanti istituzionali, in particolare sulla legislazione e la regolamentazione relative al controllo del tabacco, e sulle strategie da adottare per far fronte alle iniziative di contrasto messe in atto dall'industria del tabacco;
  • campagne di informazione sui rischi del fumo di tabacco.

Per quanto concerne invece la definizione del programma mDiabete per la prevenzione della malattia, l’iniziativa prevede:

  • un approccio multidisciplinare di collaborazione non solo con il Ministero della Salute,ma anche con il Ministero delle Finanze del Commercio e delle Tecnologie/Infrastrutture, con il settore privato e delle agenzie delle telecomunicazioni.
  • la realizzazione, in collaborazione con la Federazione del Diabete in Sudan, un database a livello centrale per la registrazione dei pazienti diabetici.

 

 

 

 

 

Posted in .