3 aprile 2018: Firma dell’Accordo Tecnico tra Italia – Ministero dei servizi pubblici – Water and Environmental Sanitation e la DDR Commision

Si è svolta oggi presso la sede del Ministero della Cooperazione Internazionale Sudanese la firma dell’Accordo Tecnico per la realizzazione di infrastrutture idriche nello Stato del Blue Nile tra l’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, rappresentata dal suo Direttore a Khartoum Vincenzo Racalbuto, il Ministro dei Servizi Pubblici Abdedlmoneim Alnezir e il Commissionario Generale del Disarmo e Riabilitazione degli ex combattenti (DDR), Generale Salah Alyaib. La cerimonia si è svolta in presenza dell’Ambasciatore Italiano Fabrizio Lobasso, del Wali dello Stato del Blue Hussain Yasseen e del Ministro della Cooperazione Internazionale, Idriss Suleman.
La firma dell’Accordo – nell’ambito delle iniziative di emergenza finanziate dall’AICS – è il primo passo per la realizzazione di pozzi e reti idriche in favore delle comunità di Eddamazin e di El Roseries, Stato del Blue Nile, che non hanno accesso all’acqua potabile.
L’obiettivo dell’intervento è garantire la disponibilità e la gestione sostenibile di acqua e condizioni igieniche per tutti in linea con l’obiettivo del millennio #6. L’iniziativa riguarda una regione una regione sulla strada della completa pacificazione e sui cui è possibile incrementare gli sforzi italiani. L’aiuto alle popolazioni del Blue Nile contribuirà ad instaurare un ambiente incline al progresso e all’armonia.
I progetti idrici faciliteranno la pace in particolare in aree ad alta densità pastoralizia.
Il Sudan ha urgente bisogno di colmare il grave deficit idrico del Sudan pari a investimenti per almeno un miliardo di dollari.

Map

Fare clic per aprire una mappa più grande

Posted in fotonotizia.