17 aprile 2018: Posa della prima pietra della Scuola Femminile nell’ambito del progetto UNDP C2SP

Si è svolta a Khartoum presso la comunità di Jabal Awlia a Mayo – quartiere tra i più poveri della città - la posa della prima pietra della Scuola Femminile nell’ambito del progetto UNDP C2SP finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo volto a consolidare la resilienza, la coesione sociale, la creazione di opportunità di lavoro e la prevenzione di possibili forme di “radicalizzazione” giovanile.
Il progetto prevede la costruzione di una scuola di otto classi che andranno ad aggiungersi alle 13 classi esistenti dell’unica scuola del quartiere Al Yarmouk (Mayo);
al suo interno potrà ospitare un Centro Comunitario per Donne quale centro di ritrovo e di scambio di know-how per attività generatrici di reddito che abbiano una ricaduta positiva sulla comunità.
La scuola garantirà un accesso inclusivo, equo e di qualità, in linea con l’impegno dell’Italia nel perseguire gli obiettivi di Education for All (Educazione per tutti) e del quarto Obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazione Unite.
Attraverso questa scuola la Cooperazione Italiana promuove l’uguaglianza di genere e il contrasto dell'estremismo violento e dei fenomeni di possibile radicalizzazione tra i giovani, con il supporto del Community Management Committee (CMC) istituito ad Hoc nell’ambito del progetto. L’Italia a Mayo è presente anche con l’Ospedale di Emergency, attivissimo per i meno abbienti grazie alle cure gratuite e per contribuire alla lotta contro la malnutrizione. Dove vi è necessità di peacekeeping e peacebuilding, l’Italia c’è e ci sarà sempre.

Clicca qui per scaricare la news di UNDP

 

Posted in fotonotizia.