14 agosto 2018: Partecipazione di AICS Khartoum al Congresso Nazionale per l’approvazione del piano nazionale per la sicurezza sanitaria globale

AICS Khartoum ha partecipato al congresso, organizzato dal Ministero della Sanità, per l’approvazione del Piano Nazionale per la Sicurezza Sanitaria Globale, realizzato sulla base delle indicazioni e raccomandazioni di un team di valutazione esterno di WHO – EMRO.
Il piano approvato" National Action Plans for Health Security" e' il preludio per l'attuazione la definizione e l' attuazione dei protocolli di “International Health Regulation” e della "Health Risks and Hazard".

L’approvazione del primo piano nazionale che incorpora i principi di sicurezza della salute globale, capace di rispondere puntualmente ai rischi di salute pubblica, indipendentemente dalla loro natura e origine, ha grande rilevanza per il Sudan, crocevia di flussi migratori provenienti da tutto il Corno d’Africa.

Al congresso, presieduto dal sottosegretario del Ministero della Sanità, Dr Isameldin Abdalla, hanno partecipato, oltre ai delegati del WHO e il Capo Missione WHO Sudan Dr Naheema Al Gasser, i rappresentanti di tutti i dipartimenti del Ministero della Sanità e delle istituzioni/autorità preposte ad assicurare standard di sicurezza nei vari ambiti (tra i più rilevanti: rischi ambientali, epidemie, gestione di sostanze chimiche e radioattive, monitoraggio e controllo frontaliero per persone e merci).

Il Sotto Segretario e la Dr Naheema hanno ripetutamente sottolineato l’apprezzamento per il contributo AICS in qualità di membro del Comitato per la definizione del Programma Nazionale dell’International Health Regulation attraverso un finanziamento di 1 MEUR al WHO (AID 11110). Ugualmente apprezzata la continua collaborazione assicurata nella gestione delle emergenze sanitarie (in particolar modo durante la recente epidemia di colera) e al programma nazionale di “Health Survailance for Infection Control” realizzato con il Programma di Emergenza AID 11002 che coinvolge 7 stati cosi da garantire una trasmissione puntuale dei dati dalle strutture sentinella alla strutture superiori.

Il riconosciuto impegno della Cooperazione Italiana a queste tematiche sanitarie - in linea con SDGs #3 - rientra nella strategia AICS Khartoum per assicurare il

 

 

 

 

 

 

Foto credits Laura Salvinelli

Posted in fotonotizia.